A Pontremoli le Statue Stele

Lui e Lei AF AT 400x295 2023Distonie Temporali AF AT 390x290 23
 
A Pontremoli presso il museo delle Statue Stele nel Castello del Piagnaro, una mostra collettiva dell'ALI a tema  "Le statue stele della Lunigiana custodi di strade e di guadi".
La partecipazione con due opere realizzate con la tecnica dell'Acquaforte e dell'Acquatinta Una più classicamente basata sul realismo, "Lui e Lei", e l'altra, "Distonie Temporali"  invece una rivisitazione onirica che dà una visione del tutto prsonale delle statue. Se nessuno conosce esattamente la loro funzione, perchè non accettare dei consigli?

Omaggio al Principe di Boccadarno

Presso il Museo della Grafica di Palazzo Lanfranchi a Pisa, si apre una mostra in omaggio a Giuseppe Viviani "Per Giuseppe Viviani. Omaggio al Principe di Boccadarno" con esposizione di opere realizzate da 51 artisti italiani che, ognuno con le proprie caratteristiche, ha interpretato la figura di Viviani.
L'inaugurazione è fissata per sabato 29 luglio alle ore 17:30 con una introduzione di Nicola Micieli.
il segugio di boccadarno XL 420x300 23Nella Piantà partecipa con un'opera xilografica intitolata "Il segugio di Boccadarno" apertamente ispirata alle caratteristiche venatorie di cui Giuseppe Viviani era un accanito sostenitore.
"Per la realizzazione di opere a tema, specie se riferite a persone eclettiche, ci si può riferire a molteplici realtà: la persona, l’artista, il letterato, l’ambiente, i riferimenti culturali, le opere e molto altro. Io mi sono indirizzata sull’argomento che mi è più congeniale e cioè l’attività incisoria e pittorica.

Dopo un’analisi, abbastanza superficiale, delle opere grafiche e letterarie ho notato una serie di riferimenti puntuali sugli animali ed in particolare sui cani. Ho approfondito la ricerca ed ho scoperto l’uomo cacciatore.

Ecco quindi la base della mia ispirazione, il cane, il segugio, il fedele amico del cacciatore. Non so di che razza fosse il cane di Viviani ma ho fatto riferimento al “basset hound” perché in questo segugio da tana mi ha colpito particolarmente la vena di allegra tristezza che lo pervade e che ritengo sia stata anche una caratteristica di Viviani.

Perché poi allontanarsi dalla mia tecnica preferita della “maniera nera” per realizzare una xilografia? E’ una scelta legata al breve preavviso; la velocità di realizzazione e la semplicità del segno mi ha consentito, senza grandi studi preliminari, di non perdere la concentrazione e di fissarne l’attimo. Proprio con gli animali, a cui sono molto affezionata, la matrice mi parla in corso d’opera e decide autonomamente come vuole apparire.

Definito quindi il soggetto, la tecnica e la dimensione, è come se ‘il Segugio’ fosse comparso dal nero indipendentemente dalla mia volontà e il titolo “Il segugio di Boccadarno” lo lega indissolubilmente con l’artista Viviani."

Museo della Grafica - Lungarno Galilei, 9 - Pisa
Tel. 050/2216060 (62-66-67)
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tour de l'Archet - Morgex (Ao)

morgex
Nella splendida cornice delle montagne, nel centro storico del pittoresco paese di Morgex, in valla d'Aosta, una esposizione di quaranta opere di grafica a tema "Lupi e altri animali" con il patrocinio del comune di Morgex. 
Acqueforti, acquetinte, maniere nere e xilografie hanno ben figurato nella sala attrezzata della Tour de l'Archet.

XI Biennale dell'incisione italiana "Domenico Fratianni"

Una gradita sorpresa la ricezione del catalogo della XI Biennale dell'incisione Italiana Contemporanea "Domenico Fratianni" di Campobasso.
L'opera "Antenata" di Nella Piantà è stata utilizzata per caratterizzare la sezione delle biografie degli artisti invitati.
Da rimercare l'ottima qualità di stampa, veramente notevole, data la difficoltà di riprodurre le opere "alla maniera nera".

Roberto Roversi otto Gliòmmeri - presentazione commentata

Presso Auditorium "Le Scuole" - via Marco Rizzoli 2 - Pieve di Cento (BO) con Nicola Manfredi, Antonio Bagnoli, Marco Fiori, Marzio Dall'Acqua è stato presentato il libro d'artista di Roberto Roversi OTTO GLIOMMERI.
La stampa del testo e delle incisioni è stata realizzata sui torchi a mano del Laboratorio F.lli Manfredi di Reggio Emilia.
xilografie, calcografie e litografie di: Gianni Verna, Raffaello Margheri, Laura Stor, Maurizio Boiani, Ezio Camorani, Nella Piantà, Stefano Grasselli, Isabella Branella e Agim Sako.
Segue un estratto della presentazione relativo alla presentazione commentata dell'opera di Nella Piantà.